Seleziona una pagina

Man mano che invecchiamo, il nostro corpo cambia:  perdiamo massa muscolare, la densità ossea si riduce, la vista diminuisce, l’equilibrio peggiora, rallentano le capacità cognitive e quelle di reagire rapidamente alle circostanze. 

Questi cambiamenti possono influenzare negativamente la nostra indipendenza e mobilità.

Problemi come l’ipertensione, le malattie cardiache, le malattie polmonari croniche, l’artrite, l’osteoporosi, il diabete e le condizioni neurologiche possono avere un impatto importante sulla nostra capacità di rimanere indipendenti.

Questi cambiamenti non devono tuttavia essere accettati passivamente come una parte inevitabile dell’invecchiamento. Possiamo fare molto per prevenire il deterioramento delle nostre abilità e limitarne l’impatto sulle nostre vite.

I fisioterapisti hanno un ruolo vitale e importante nel lavoro con gli anziani: sono coinvolti nella prevenzione di malattie e disabilità, nel trattamento delle condizioni di salute attuali, nella gestione delle cure ospedaliere e nel follow-up; possono aiutarli a lavorare per implementare le proprie competenze, portando ad una migliore qualità della vita e a mantenere l’indipendenza.

Gli anziani possono soffrire di una vasta gamma di patologie, in cui il fisioterapista può essere d’aiuto, tra cui:

  • Condizioni neurologiche come ictus e morbo di Parkinson
  • Condizioni cardiovascolari 
  • Cadute
  • Fratture
  • Osteoporosi
  • Artrosi 
  • Demenza e fragilità
  • Debolezza generale 

La maggior parte dei piani di trattamento comprende un regime di esercizio per migliorare l’equilibrio, la forza e la mobilità. 

Le persone anziane che si dedicano regolarmente all’attività fisica hanno dimostrato di trarne molti benefici, tra cui un migliore equilibrio, una maggiore forza, una maggiore resistenza, riduzione della pressione sanguigna e del colesterolo, perdita di peso e migliore memoria. L’esercizio migliora anche l’umore e aiuta a ridurre la depressione e le condizioni di ansia, se eseguito regolarmente.

L’esercizio quindi è particolarmente utile per mantenerci fisicamente forti e indipendenti il più a lungo possibile.

Il fisioterapista può anche dare consigli sull’uso sicuro di ausili per camminare come un bastone, stampelle o deambulatori.

La fisioterapia domiciliare può essere di grande aiuto per gli anziani che hanno problemi di mobilità o condizioni di lungo termine che influenzano la possibilità di muoversi facilmente.

La fisioterapia in casa può essere particolarmente utile per chi ha difficoltà in attività quotidiane come camminare, salire le scale o entrare e uscire dal letto, per coloro che hanno avuto una caduta, soffrono di problemi di equilibrio o hanno subito un intervento chirurgico recente.

Se vuoi sapere come posso aiutarti a conservare la tua indipendenza e mobilità o quella dei tuoi familiari, contattami!  

Opero in contesto domiciliare in Val di Non. Mi trovi anche presso il mio ambulatorio a Taio, all’interno della struttura che ospita i medici di base e la guardia medica.